Calle degli orti grandi

Predlogi

Ni najdenih zadetkov.


Rezultati iskanja

Ni najdenih zadetkov.

Rezultati iskanja

Ni najdenih zadetkov.

Rezultati iskanja

Ni najdenih zadetkov.

Rezultati iskanja

Ni najdenih zadetkov.

RTV 365 Programi Oddaje Podkasti Moj 365 Menu
Domov
Raziskujte
Programi
Dokumentarci
Filmi in serije
Oddaje
Podkasti
Filmoteka
Zgodovina
Shranjeno
Naročnine
Več
Domov Raziskujte Programi Dokumentarci Filmi in serije Oddaje Podkasti
Plačljivo
Filmoteka
Moj 365
Zgodovina
Naročnine
Shranjeno

Calle degli orti grandi

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi".
Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Avtor: Donatella Pohar, odgovorna oseba

Zadnje dodano

Calle degli orti grandi

Bocca mia taci

26. 2. 2024

Antonio Saccone intervista il comico romano Franceasco De Carlo, in occasione dello spettacolo "Bocca mia taci", in programma al Teatro Miela di Trieste il 29 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 26.2.2024).

11 min

Antonio Saccone intervista il comico romano Franceasco De Carlo, in occasione dello spettacolo "Bocca mia taci", in programma al Teatro Miela di Trieste il 29 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 26.2.2024).

Calle degli orti grandi

San Marino: BOOOM!

26. 2. 2024

Antonio Saccone intervista i BOOOM!, band del Litorale Sloveno, in occasione della partecipazione al concorso "Una voce per San Marino", che metteva a disposizione un posto per l'Eurovision Song Contest 2024 in rappresentanza della Repubblica dei Titani (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 26.2.2024).

1 min

Antonio Saccone intervista i BOOOM!, band del Litorale Sloveno, in occasione della partecipazione al concorso "Una voce per San Marino", che metteva a disposizione un posto per l'Eurovision Song Contest 2024 in rappresentanza della Repubblica dei Titani (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 26.2.2024).

Calle degli orti grandi

Festival Ment 2024

26. 2. 2024

Antonio Saccone confeziona un audiodocumentario suilla decima edizione di MENT, uno dei principali show-case festival del Sud Est Europa, con tre protagonisti: Masayah, Masaž ed Hej An (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 26.2.2024).

7 min

Antonio Saccone confeziona un audiodocumentario suilla decima edizione di MENT, uno dei principali show-case festival del Sud Est Europa, con tre protagonisti: Masayah, Masaž ed Hej An (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 26.2.2024).

Calle degli orti grandi

Gaetano Benčić – I castellieri dell'Istria: quando le pietre parlano

24. 2. 2024

Tutto il nostro territorio è ricamato dai resti delle mura a secco dei castellieri, villaggi fortificati che sorsero nel periodo di transizione dall'epoca del rame a quella del bronzo, e furono abitati fino all'occupazione romana della penisola istriana avvenuta nel 129 a.C. Alcuni castellieri sono esempi di continuità d’uso, altri vennero abbandonati e poi ripopolati, sulle rovine di alcuni sorsero nuovi insediamenti. Delle popolazioni che li costruirono e vi abitarono sappiamo molto poco in quanto, non avendo una propria scrittura, non hanno lasciato alcuna testimonianza della loro storia, dei loro riti e costumi che possiamo però intravedere osservando le pietre delle massicce mura, osservando i manufatti e i reperti che storici e archeologi continuano a studiare negli antichi siti. A parlarci dei castellieri a Calle degli orti grandi, lo storico Gaetano Benčić, curatore, responsabile delle collezioni archeologiche e del Dipartimento Archeologico del Museo del territorio parentino!

22 min

Tutto il nostro territorio è ricamato dai resti delle mura a secco dei castellieri, villaggi fortificati che sorsero nel periodo di transizione dall'epoca del rame a quella del bronzo, e furono abitati fino all'occupazione romana della penisola istriana avvenuta nel 129 a.C. Alcuni castellieri sono esempi di continuità d’uso, altri vennero abbandonati e poi ripopolati, sulle rovine di alcuni sorsero nuovi insediamenti. Delle popolazioni che li costruirono e vi abitarono sappiamo molto poco in quanto, non avendo una propria scrittura, non hanno lasciato alcuna testimonianza della loro storia, dei loro riti e costumi che possiamo però intravedere osservando le pietre delle massicce mura, osservando i manufatti e i reperti che storici e archeologi continuano a studiare negli antichi siti. A parlarci dei castellieri a Calle degli orti grandi, lo storico Gaetano Benčić, curatore, responsabile delle collezioni archeologiche e del Dipartimento Archeologico del Museo del territorio parentino!

Calle degli orti grandi

Paolo Molaro – Scoperta nel castelliere di Rupinpiccolo la mappa celeste più antica al mondo

24. 2. 2024

La più antica mappa celeste al mondo proviene dal castelliere di Rupinpiccolo, sito sul Carso triestino. A fare quest’incredibile scoperta Federico Bernardini, archeologo dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e dell’Ictp il quale, dopo aver individuato su un disco di pietra delle incisioni simili alla costellazione dello Scorpione, ha contattato il prof. Paolo Molaro, astronomo dell’Inaf di Trieste, per esaminare i segni tracciati da un’antica mano ignota. 28 dei 29 segni incisi sono sovrapponibili alle stelle dello Scorpione, di Orione, delle Pleiadi e probabilmente di Cassiopeia, mentre il segno privo di corrispondenza potrebbe indicare la presenza di una supernova fallita. Una stella in particolare: Sargas, chiamata anche Theta Scorpii ha aiutato a collocare la realizzazione della mappa celeste in un lasso temporale che va dal 1800 a.C. al 400.C. Sargas infatti, oggi non è più visibile dal Castelliere, essendo troppo in basso rispetto all’orizzonte, ma lo era nel periodo che va dal 1800 a.C. al 400.C., come ha calcolato lo stesso Molaro simulando con il programma Stellarium il cielo notturno dell’epoca sopra Rupinpiccolo. Per parlare di questa incredibile scoperta abbiamo avuto ospite a Calle degli orti grandi l’astronomo Paolo Molaro!

14 min

La più antica mappa celeste al mondo proviene dal castelliere di Rupinpiccolo, sito sul Carso triestino. A fare quest’incredibile scoperta Federico Bernardini, archeologo dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e dell’Ictp il quale, dopo aver individuato su un disco di pietra delle incisioni simili alla costellazione dello Scorpione, ha contattato il prof. Paolo Molaro, astronomo dell’Inaf di Trieste, per esaminare i segni tracciati da un’antica mano ignota. 28 dei 29 segni incisi sono sovrapponibili alle stelle dello Scorpione, di Orione, delle Pleiadi e probabilmente di Cassiopeia, mentre il segno privo di corrispondenza potrebbe indicare la presenza di una supernova fallita. Una stella in particolare: Sargas, chiamata anche Theta Scorpii ha aiutato a collocare la realizzazione della mappa celeste in un lasso temporale che va dal 1800 a.C. al 400.C. Sargas infatti, oggi non è più visibile dal Castelliere, essendo troppo in basso rispetto all’orizzonte, ma lo era nel periodo che va dal 1800 a.C. al 400.C., come ha calcolato lo stesso Molaro simulando con il programma Stellarium il cielo notturno dell’epoca sopra Rupinpiccolo. Per parlare di questa incredibile scoperta abbiamo avuto ospite a Calle degli orti grandi l’astronomo Paolo Molaro!

Calle degli orti grandi

It's movie time

23. 2. 2024

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, si parla della Berlinale, manifestazione cinematografica tra le più importanti del mondo in programma nella capitale tedesca fino al 25 febbraio. Tra i film in concorso anche due italiani "Another End" di Piero Messina e "Gloria!" di Margherita Vicario.

9 min

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, si parla della Berlinale, manifestazione cinematografica tra le più importanti del mondo in programma nella capitale tedesca fino al 25 febbraio. Tra i film in concorso anche due italiani "Another End" di Piero Messina e "Gloria!" di Margherita Vicario.

Calle degli orti grandi

Libri d@mare

23. 2. 2024

Antonia Arslan, scrittrice e saggista di origine armena ha dedicato la maggior parte delle sue opere alla storia del popolo armeno. Tra i suoi titoli “La Masseria delle Allodole” (tradotto in 23 lingue e diventato un film dei fratelli Taviani), “La strada di Smirne”, “Il rumore delle perle di legno” “La bellezza sia con te” e molti altri. L’abbiamo incontrata in occasione della presentazione alla libreria Lovat di Trieste (23 febbraio 2024 ore 18.00)del suo ultimo libro “Il destino di Aghavnì” (Edizioni Ares), un racconto avventuroso di dolore e di coraggio, di morte e di rinascita.

16 min

Antonia Arslan, scrittrice e saggista di origine armena ha dedicato la maggior parte delle sue opere alla storia del popolo armeno. Tra i suoi titoli “La Masseria delle Allodole” (tradotto in 23 lingue e diventato un film dei fratelli Taviani), “La strada di Smirne”, “Il rumore delle perle di legno” “La bellezza sia con te” e molti altri. L’abbiamo incontrata in occasione della presentazione alla libreria Lovat di Trieste (23 febbraio 2024 ore 18.00)del suo ultimo libro “Il destino di Aghavnì” (Edizioni Ares), un racconto avventuroso di dolore e di coraggio, di morte e di rinascita.

Calle degli orti grandi

"Cena con delitto", una serata divertente all'insegna del giallo

23. 2. 2024

Le "Cene con delitto" sono eventi/spettacolo interattivi dove i partecipanti diventano detective per caso e, tra una portata e l'altra, devono risolvere un crimine. Le occasioni e le locations per mettersi in gioco non mancano. A Trieste e dintorni a mettere in scena delle cene con delitto sono Gli Indiziosi capitanati da Diego Martone, alias commissario Delfo Meraviglia (https://www.indiziosi.it).

13 min

Le "Cene con delitto" sono eventi/spettacolo interattivi dove i partecipanti diventano detective per caso e, tra una portata e l'altra, devono risolvere un crimine. Le occasioni e le locations per mettersi in gioco non mancano. A Trieste e dintorni a mettere in scena delle cene con delitto sono Gli Indiziosi capitanati da Diego Martone, alias commissario Delfo Meraviglia (https://www.indiziosi.it).

Calle degli orti grandi

Maria di Buenos Aires

19. 2. 2024

Antonio Saccone intervista Renato Zanella, coreografo del Teatro Nazionale dell'Opera di Lubiana, subito dopo la prima di "Maria di Buenos aires", spettacolo di Astor Piazzolla, programmata il 15 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 17.2.2024).

4 min

Antonio Saccone intervista Renato Zanella, coreografo del Teatro Nazionale dell'Opera di Lubiana, subito dopo la prima di "Maria di Buenos aires", spettacolo di Astor Piazzolla, programmata il 15 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 17.2.2024).

Calle degli orti grandi

Panoramica sul weekend sportivo triestino

19. 2. 2024

Nella puntata di CALLE DEGLI ORTI GRANDI del 19 Febbraio 2024 il conduttore Antonio Saccone ha presentato varie tematiche sportive legate a Trieste con Rosanna Bubola (inviata speciale alla finale di Coppa Italia di pallavolo femminile), Davide Fifaco (esperto di pallacanestro e baskin) e Fredi Radojkovič (allenatore della Pallamano Trieste e insegnante di educazione fisica e sportiva presso il Ginnasio Gianrinaldo Carli di Capodistria).

40 min

Nella puntata di CALLE DEGLI ORTI GRANDI del 19 Febbraio 2024 il conduttore Antonio Saccone ha presentato varie tematiche sportive legate a Trieste con Rosanna Bubola (inviata speciale alla finale di Coppa Italia di pallavolo femminile), Davide Fifaco (esperto di pallacanestro e baskin) e Fredi Radojkovič (allenatore della Pallamano Trieste e insegnante di educazione fisica e sportiva presso il Ginnasio Gianrinaldo Carli di Capodistria).

Calle degli orti grandi

Il Festival MENT compie 10 anni

19. 2. 2024

Antonio Saccone intervista Jasa Bužinel del Festival Ment, a proposito della decima edizione, in programma tra il 21 e il 21 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 19.2.2024).

3 min

Antonio Saccone intervista Jasa Bužinel del Festival Ment, a proposito della decima edizione, in programma tra il 21 e il 21 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 19.2.2024).

Calle degli orti grandi

Le riflessioni di Carlo Campanile

19. 2. 2024

Antonio Saccone intervista Carlo Campanile, Ambasciatore d'Italia in Slovenia, in occasione della chiusura del mandato. Il successore Giuseppe Cavagna si insedierà il 4 Marzo 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 19.2.2024).

11 min

Antonio Saccone intervista Carlo Campanile, Ambasciatore d'Italia in Slovenia, in occasione della chiusura del mandato. Il successore Giuseppe Cavagna si insedierà il 4 Marzo 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 19.2.2024).

Calle degli orti grandi

Maximilian Nisi – “”Un sogno a Istanbul” è un testo alla ricerca dell’armonia e della parola che diventa musica”

17. 2. 2024

Dal 15 al 18 febbraio è in scena al Teatro Bobbio di Trieste “Un sogno a Istanbul”, testo di Alberto Bassetti liberamente ispirato al best seller di Paolo Rumiz “La cotogna di Istanbul”. Non una commedia, non un dramma ma una ballata, una pièce teatrale “avvolgente come una storia narrata intorno al fuoco”. Una storia d’amore nella quale il tempo dell’incontro, dell’attesa e dell’addio si fondono con la grande storia, intrecciando il destino dei protagonisti con una sevdalinka, canto tradizionale bosniaco erzegovese, in cui gli elementi orientali ed europei abbracciano un’unica emozione. "Un sogno a Istanbul" è una produzione La Contrada Teatro Stabile di Trieste e Arca Azzurra, per la regia di Alessio Pizzech, e vede in scena: Maddalena Crippa, Maximilian Nisi, Adriano Giraldi e Mario Incudine che cura anche le musiche. A parlarcene a Calle degli orti grandi l’attore Maximilian Nisi!

18 min

Dal 15 al 18 febbraio è in scena al Teatro Bobbio di Trieste “Un sogno a Istanbul”, testo di Alberto Bassetti liberamente ispirato al best seller di Paolo Rumiz “La cotogna di Istanbul”. Non una commedia, non un dramma ma una ballata, una pièce teatrale “avvolgente come una storia narrata intorno al fuoco”. Una storia d’amore nella quale il tempo dell’incontro, dell’attesa e dell’addio si fondono con la grande storia, intrecciando il destino dei protagonisti con una sevdalinka, canto tradizionale bosniaco erzegovese, in cui gli elementi orientali ed europei abbracciano un’unica emozione. "Un sogno a Istanbul" è una produzione La Contrada Teatro Stabile di Trieste e Arca Azzurra, per la regia di Alessio Pizzech, e vede in scena: Maddalena Crippa, Maximilian Nisi, Adriano Giraldi e Mario Incudine che cura anche le musiche. A parlarcene a Calle degli orti grandi l’attore Maximilian Nisi!

Calle degli orti grandi

Alessandro Mezzena Lona – “Il Gattile: una sfida quotidiana che vinciamo grazie alla bontà delle persone che ci stanno vicine”

17. 2. 2024

Il 17 febbraio si celebra la Giornata Nazionale del Gatto, e in questa occasione noi di Calle abbiamo voluto conoscere Il Gattile – OdV di Trieste, una struttura privata sorta nel 1996 per ricoverare gatti liberi, sostenuta da offerte, donazioni e dal lavoro di una trentina di volontari. Un gattile sanitario che si occupa di prevenzione delle nascite, cura dei gatti ammalati o incidentati, accoglienza di gatti randagi in generico pericolo di sopravvivenza o anche di dare una casa ai mici abbandonati. Altro impegno basilare è infatti quello di favorire le adozioni dei piccoli ospiti e sensibilizzare le persone ai problemi del mondo gatto. Molte sono le iniziative promosse per finanziare la struttura quali il calendario “Poveri ma belli” oppure il “Salvadanaio del Gattile” che possiamo trovare in molti esercizi di Trieste; e molte sono le collaborazioni con artisti e artigiani e le iniziative culturali promosse da “Il Gattile” quali: “Miagola la tua arte”, concorso letterario indetto per ricordare il compianto Giorgio Cociani fondatore de “Il Gattile”. Anche noi cittadini possiamo dare una mano, non solo attraverso le donazioni ma anche e semplicemente trascorrendo un po’ di tempo al Gattile ad accarezzare e coccolare i gatti in cambio di uno smisurato affetto e tante fusa, perché, come dice lo scrittore e giornalista Alessandro Mezzena Lona, Presidente de Il Gattile e dell’Oasi felina dedicata a Miranda Rotteri: “Il gatto ti insegna un approccio alla vita che ti rimette in equilibrio con le tue giornate!"

16 min

Il 17 febbraio si celebra la Giornata Nazionale del Gatto, e in questa occasione noi di Calle abbiamo voluto conoscere Il Gattile – OdV di Trieste, una struttura privata sorta nel 1996 per ricoverare gatti liberi, sostenuta da offerte, donazioni e dal lavoro di una trentina di volontari. Un gattile sanitario che si occupa di prevenzione delle nascite, cura dei gatti ammalati o incidentati, accoglienza di gatti randagi in generico pericolo di sopravvivenza o anche di dare una casa ai mici abbandonati. Altro impegno basilare è infatti quello di favorire le adozioni dei piccoli ospiti e sensibilizzare le persone ai problemi del mondo gatto. Molte sono le iniziative promosse per finanziare la struttura quali il calendario “Poveri ma belli” oppure il “Salvadanaio del Gattile” che possiamo trovare in molti esercizi di Trieste; e molte sono le collaborazioni con artisti e artigiani e le iniziative culturali promosse da “Il Gattile” quali: “Miagola la tua arte”, concorso letterario indetto per ricordare il compianto Giorgio Cociani fondatore de “Il Gattile”. Anche noi cittadini possiamo dare una mano, non solo attraverso le donazioni ma anche e semplicemente trascorrendo un po’ di tempo al Gattile ad accarezzare e coccolare i gatti in cambio di uno smisurato affetto e tante fusa, perché, come dice lo scrittore e giornalista Alessandro Mezzena Lona, Presidente de Il Gattile e dell’Oasi felina dedicata a Miranda Rotteri: “Il gatto ti insegna un approccio alla vita che ti rimette in equilibrio con le tue giornate!"

Calle degli orti grandi

Libri d@mare

16. 2. 2024

Prendendo le mosse da un dubbio storico venato di giallo, "Mariam", il nuovo romanzo di Antonella Sbuelz (Vallecchi Firenze), ripercorre ombre e chiaroscuri del colonialismo italiano in Libia, rievocandone i protagonisti, le atmosfere, i grandi eventi che hanno cambiato il mondo e i dettagli nascosti nelle pieghe della Storia.

17 min

Prendendo le mosse da un dubbio storico venato di giallo, "Mariam", il nuovo romanzo di Antonella Sbuelz (Vallecchi Firenze), ripercorre ombre e chiaroscuri del colonialismo italiano in Libia, rievocandone i protagonisti, le atmosfere, i grandi eventi che hanno cambiato il mondo e i dettagli nascosti nelle pieghe della Storia.

Calle degli orti grandi

Letters. Premio Cara Giulietta

16. 2. 2024

L'arte della corrispondenza d'amore ha, da secoli, la stessa casa: quella di Giulietta, a Verona. Da ogni parte del mondo arrivano lettere indirizzate all'eroina shakespeariana. Alcune delle più belle saranno premiate sabato, 17 febbraio, al Teatro Nuovo. "Sceglierne alcune è un modo per valorizzare la portata di questo incredibile fenomeno espitolare" ha raccontato ai nostri microfoni Giovanna Tamassia, presidentessa del Club di Giulietta di Verona (https://www.julietclub.com/it/). "Letters.Premio Cara Giulietta" è uno degli eventi più emozionanti e attesi della rassegna "Verona in Love".

13 min

L'arte della corrispondenza d'amore ha, da secoli, la stessa casa: quella di Giulietta, a Verona. Da ogni parte del mondo arrivano lettere indirizzate all'eroina shakespeariana. Alcune delle più belle saranno premiate sabato, 17 febbraio, al Teatro Nuovo. "Sceglierne alcune è un modo per valorizzare la portata di questo incredibile fenomeno espitolare" ha raccontato ai nostri microfoni Giovanna Tamassia, presidentessa del Club di Giulietta di Verona (https://www.julietclub.com/it/). "Letters.Premio Cara Giulietta" è uno degli eventi più emozionanti e attesi della rassegna "Verona in Love".

Calle degli orti grandi

It's movie time

16. 2. 2024

Una passione per il cinema che si è evoluta in professione. Francesco Ruzzier racconta il suo percorso di critico cinematografico partendo dalla definizione e dal ruolo di questa importante figura dell'industria cinematografica.

10 min

Una passione per il cinema che si è evoluta in professione. Francesco Ruzzier racconta il suo percorso di critico cinematografico partendo dalla definizione e dal ruolo di questa importante figura dell'industria cinematografica.

Calle degli orti grandi

Nel segno di Celje e Inter

12. 2. 2024

Antonio Saccone e Roberto Siljan di TV Koper Capodistria fanno il punto sui massimi campionati di calcio maschile in Slovenia e Italia (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.2.2024).

21 min

Antonio Saccone e Roberto Siljan di TV Koper Capodistria fanno il punto sui massimi campionati di calcio maschile in Slovenia e Italia (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.2.2024).

Calle degli orti grandi

Turismo, enogastronomia e comunicazione

12. 2. 2024

Antonio Saccone intervista Gianluca Marchesani, professionista nell'ambito di turismo, enogastronomia e comunicazione, partendo dagli spunti offerti dall'edizione 2024 della Borsa Italiana del Turismo di Milano (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.2.2024).

12 min

Antonio Saccone intervista Gianluca Marchesani, professionista nell'ambito di turismo, enogastronomia e comunicazione, partendo dagli spunti offerti dall'edizione 2024 della Borsa Italiana del Turismo di Milano (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.2.2024).

Calle degli orti grandi

Lubiana ospita Mikhail Karikis

12. 2. 2024

In questi giorni la Cukrarna, ex zuccherificio divenuto un polo di arte contemporanea, ospita una mostra di Mikhail Karikis intitolata "Comunità, voci ed ecologie": Antonio Saccone lo ha intervistato in occasione dell'inaugurazione, avvenuta il 6 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.202024).

3 min

In questi giorni la Cukrarna, ex zuccherificio divenuto un polo di arte contemporanea, ospita una mostra di Mikhail Karikis intitolata "Comunità, voci ed ecologie": Antonio Saccone lo ha intervistato in occasione dell'inaugurazione, avvenuta il 6 Febbraio 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.202024).

Calle degli orti grandi

Ecco il Salvador Club

12. 2. 2024

Antonio Saccone intervista Chiara Seminerio, artista italiana che vive in Slovenia, i cui lavori sono parte del Salvador Club (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.2.2024).

2 min

Antonio Saccone intervista Chiara Seminerio, artista italiana che vive in Slovenia, i cui lavori sono parte del Salvador Club (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 12.2.2024).

Calle degli orti grandi

Rosanna Turcinovich – “Abbiamo bisogno di conoscere noi stessi per andare nel mondo”

10. 2. 2024

Ci sono scrittori che più di altri danno voce a coloro che non ce l'hanno, persone sensibili per le quali il racconto è una necessità e il non dimenticare è una missione: Rosanna Turcinovich è una di queste. Giornalista, scrittrice, da sempre si occupa di raccontare attraverso i suoi romanzi e i suoi articoli le vicende istriane attraverso le vicende delle persone che le hanno vissute. Ricerche, interviste e incontri, sono alle base delle sue opere le cui trame partono dalle vicende personali per far conoscere l’universale e creare nuova consapevolezza nei lettori. Nel 2021 le è stato conferito il Premio Tomizza “Per aver efficacemente operato su tematiche di confine, esuli e rimasti, nell’ambito di una cultura del territorio” e noi non potevano non incontrarla in occasione del “Giorno del Ricordo” per parlare di identità, del bisogno di condividere la storia, della necessità di dialogo e del suo libro “Di questo mar che è il mondo”, in cui racconta di suo padre, della traversata di un ragazzo che nel 1939, quando il mondo era fermo e nulla era ancora mutato, decise di partire da Rovigno con la sua barca a remi per raggiungere Zara.

16 min

Ci sono scrittori che più di altri danno voce a coloro che non ce l'hanno, persone sensibili per le quali il racconto è una necessità e il non dimenticare è una missione: Rosanna Turcinovich è una di queste. Giornalista, scrittrice, da sempre si occupa di raccontare attraverso i suoi romanzi e i suoi articoli le vicende istriane attraverso le vicende delle persone che le hanno vissute. Ricerche, interviste e incontri, sono alle base delle sue opere le cui trame partono dalle vicende personali per far conoscere l’universale e creare nuova consapevolezza nei lettori. Nel 2021 le è stato conferito il Premio Tomizza “Per aver efficacemente operato su tematiche di confine, esuli e rimasti, nell’ambito di una cultura del territorio” e noi non potevano non incontrarla in occasione del “Giorno del Ricordo” per parlare di identità, del bisogno di condividere la storia, della necessità di dialogo e del suo libro “Di questo mar che è il mondo”, in cui racconta di suo padre, della traversata di un ragazzo che nel 1939, quando il mondo era fermo e nulla era ancora mutato, decise di partire da Rovigno con la sua barca a remi per raggiungere Zara.

Calle degli orti grandi

Daniele Kovačić – “Nuovi linguaggi per arrivare ai giovani e trasmettere oggi ciò che rimane”

10. 2. 2024

In occasione del “Giorno del Ricordo” sabato mattina è passato a trovarci nello Studio1 di Radio Capodistria: Daniele Kovačić, giornalista nonché Vicepresidente del Circolo di Cultura istroveneta “Istria” di Trieste. Il dialogo, sempre cercato dal Circolo, non è soltanto quello tra esuli e rimasti ma anche quello con le nuove generazioni che necessitano di un linguaggio fruibile e accessibile sulle piattaforme web per conoscere gli eventi storici di cui noi siamo gli eredi. Per questo motivo e per mettere in comunicazione gli amanti dell’Istria con chi l’Istria non la conosce, è nato il progetto ESPOES – Esposizione Multimediale sulla Storia dell’Esodo, a cui si accede attraverso un link presente sul sito del Circolo “Istria” e del quale abbiamo parlato assieme a Daniele Kovačić!

11 min

In occasione del “Giorno del Ricordo” sabato mattina è passato a trovarci nello Studio1 di Radio Capodistria: Daniele Kovačić, giornalista nonché Vicepresidente del Circolo di Cultura istroveneta “Istria” di Trieste. Il dialogo, sempre cercato dal Circolo, non è soltanto quello tra esuli e rimasti ma anche quello con le nuove generazioni che necessitano di un linguaggio fruibile e accessibile sulle piattaforme web per conoscere gli eventi storici di cui noi siamo gli eredi. Per questo motivo e per mettere in comunicazione gli amanti dell’Istria con chi l’Istria non la conosce, è nato il progetto ESPOES – Esposizione Multimediale sulla Storia dell’Esodo, a cui si accede attraverso un link presente sul sito del Circolo “Istria” e del quale abbiamo parlato assieme a Daniele Kovačić!

Calle degli orti grandi

Ezio Giuricin – “Insegnare una storia che ascolti l’altro e sia onesta sarebbe un grande traguardo”

10. 2. 2024

In occasione del “Giorno del Ricordo” abbiamo avuto ospite a Calle degli orti grandi: Ezio Giuricin, giornalista, saggista, Presidente del Circolo di Cultura istroveneta “Istria” di Trieste. Una realtà fondata nel 1982 da personalità istriane con l’obiettivo di ricomporre la cultura istriana dopo i traumi ad essa inferti dalla guerra e dal dopoguerra, e particolarmente intensi e profondi a carico della componente istroveneta. Il Circolo ha da subito avuto come obiettivo quello di riallacciare il dialogo con i “rimasti” nonché conservare, valorizzare e tramandare il patrimonio storico-culturale in quanto “dopo l’estinzione delle persone fisiche (dopo l’Esodo) non dev’esserci l’estinzione della cultura da loro tramandata”. Durante la chiacchierata abbiamo trattato molti temi riguardanti la storia, il futuro e i progetti in corso, tra i quali l’ESPOES – Esposizione Multimediale sulla Storia dell’Esodo, nato per approfondire e divulgare la storia dell’esodo degli italiani dall’Istria, Fiume e dalla Dalmazia.

15 min

In occasione del “Giorno del Ricordo” abbiamo avuto ospite a Calle degli orti grandi: Ezio Giuricin, giornalista, saggista, Presidente del Circolo di Cultura istroveneta “Istria” di Trieste. Una realtà fondata nel 1982 da personalità istriane con l’obiettivo di ricomporre la cultura istriana dopo i traumi ad essa inferti dalla guerra e dal dopoguerra, e particolarmente intensi e profondi a carico della componente istroveneta. Il Circolo ha da subito avuto come obiettivo quello di riallacciare il dialogo con i “rimasti” nonché conservare, valorizzare e tramandare il patrimonio storico-culturale in quanto “dopo l’estinzione delle persone fisiche (dopo l’Esodo) non dev’esserci l’estinzione della cultura da loro tramandata”. Durante la chiacchierata abbiamo trattato molti temi riguardanti la storia, il futuro e i progetti in corso, tra i quali l’ESPOES – Esposizione Multimediale sulla Storia dell’Esodo, nato per approfondire e divulgare la storia dell’esodo degli italiani dall’Istria, Fiume e dalla Dalmazia.

Calle degli orti grandi

Elisa De Zan ci invita all'escursione dedicata ad Ungaretti

8. 2. 2024

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

5 min

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Calle degli orti grandi

Posticipato il Kraški pust, il Carnevale carsico ad Opicina al prossimo sabato, 17 febbraio. Igor Malalan ce lo racconta

8. 2. 2024

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

17 min

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Calle degli orti grandi

It's movie time

9. 2. 2024

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, qualche film romantico per festeggiare San Valentino.

7 min

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, qualche film romantico per festeggiare San Valentino.

Calle degli orti grandi

Libri d@mare

9. 2. 2024

Tanti imperdibili incontri d'autore e uno spazio dedicato ai libri in inglese per i più piccoli. Raffaella Fort presenta gli appuntamenti di febbraio alla libreria Lovat di Trieste. Per info: https://www.librerielovat.com/info/lovat-librerie/lovat-trieste/

13 min

Tanti imperdibili incontri d'autore e uno spazio dedicato ai libri in inglese per i più piccoli. Raffaella Fort presenta gli appuntamenti di febbraio alla libreria Lovat di Trieste. Per info: https://www.librerielovat.com/info/lovat-librerie/lovat-trieste/

Calle degli orti grandi

Carnevale, viaggi e cibo

5. 2. 2024

La scorsa settimana a Lubiana si sono svolte due importanti fiere. Nell'ambito della Fiera Alpe Adria relativa al turismo, abbiamo scoperto due territorii noti anche per il Carnevale,: Janja Gerl di Tura Ptuj, di seguito Robi con Borut dello stand del Carso Verde - Zeleni Karst (4.20). Di seguito spazio alla Fiera del Gusto, con Fabio Alfarano di Olitalia (7.30) e Aaron Burni del Pastificio Barone (12.55). Le interviste sono state confezionate da Antonio Saccone e sono andate in onda nella puntata di Calle degli orti grandi del 5 Febbraio 2024l.

16 min

La scorsa settimana a Lubiana si sono svolte due importanti fiere. Nell'ambito della Fiera Alpe Adria relativa al turismo, abbiamo scoperto due territorii noti anche per il Carnevale,: Janja Gerl di Tura Ptuj, di seguito Robi con Borut dello stand del Carso Verde - Zeleni Karst (4.20). Di seguito spazio alla Fiera del Gusto, con Fabio Alfarano di Olitalia (7.30) e Aaron Burni del Pastificio Barone (12.55). Le interviste sono state confezionate da Antonio Saccone e sono andate in onda nella puntata di Calle degli orti grandi del 5 Febbraio 2024l.

Calle degli orti grandi

Marina Massironi – “Il malloppo” in scena al Teatro Orazio Bobbio di Trieste

3. 2. 2024

Dal 1° al 4 febbraio è in scena al Teatro Orazio Bobbio di Trieste: “Il malloppo” l’irresistibile black comedy che nel 1965 consacrò Joe Orton “nuova stella del panorama teatrale inglese”. Un intreccio di furti, omicidi, intrighi amorosi e indagini, sostenuti dal ritmo serrato dei dialoghi dei personaggi immersi in situazioni paradossali e surreali. A parlarcene a Calle degli orti grandi: Marina Massironi, fantastica interprete che troviamo in scena assieme a Gianfelice Imparato, Valerio Santoro, Giuseppe Brunetti e Davide Cirri, per la regia di Francesco Saponaro.

9 min

Dal 1° al 4 febbraio è in scena al Teatro Orazio Bobbio di Trieste: “Il malloppo” l’irresistibile black comedy che nel 1965 consacrò Joe Orton “nuova stella del panorama teatrale inglese”. Un intreccio di furti, omicidi, intrighi amorosi e indagini, sostenuti dal ritmo serrato dei dialoghi dei personaggi immersi in situazioni paradossali e surreali. A parlarcene a Calle degli orti grandi: Marina Massironi, fantastica interprete che troviamo in scena assieme a Gianfelice Imparato, Valerio Santoro, Giuseppe Brunetti e Davide Cirri, per la regia di Francesco Saponaro.

Calle degli orti grandi

Per la chef italiana Cristina Bowerman "la sostenibilità è una scelta di vita nella quale è necessario credere."

2. 2. 2024

Abbiamo incontrato Cristina Bowerman, chef itaiana (1 stella MIchelin, 3 forchette Gambero Rosso) ambasciatrice di Buone Pratiche della campagna Spreco Zero 2024 e dell'11.ima Giornata nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare in programma il 5 febbraio a Roma. Info e aggiornamenti sul sito sprecozero.it

17 min

Abbiamo incontrato Cristina Bowerman, chef itaiana (1 stella MIchelin, 3 forchette Gambero Rosso) ambasciatrice di Buone Pratiche della campagna Spreco Zero 2024 e dell'11.ima Giornata nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare in programma il 5 febbraio a Roma. Info e aggiornamenti sul sito sprecozero.it

Calle degli orti grandi

It's movie time

2. 2. 2024

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, si parla del legame tra letteratura e cinema.

13 min

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, si parla del legame tra letteratura e cinema.

Calle degli orti grandi

Gli appuntamenti culturali della CAN di Pirano con Fulvia Zudič

1. 2. 2024

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

7 min

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Calle degli orti grandi

Gli eventi culturali di febbraio della CAN di Isola con Agnese Babič

1. 2. 2024

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

8 min

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Calle degli orti grandi

Arte contemporanea: cosa succede in città?

29. 1. 2024

Antonio Saccone intervista Blaž Peršin, Direttore delle Gallerie e dei musei di Lubiana, a proposito di arte contemporanea, inclusa una panoramica sugli ultimi progetti e su quelli in rampa di lancio nella Capitale slovena (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 29.1.2024).

3 min

Antonio Saccone intervista Blaž Peršin, Direttore delle Gallerie e dei musei di Lubiana, a proposito di arte contemporanea, inclusa una panoramica sugli ultimi progetti e su quelli in rampa di lancio nella Capitale slovena (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 29.1.2024).

Calle degli orti grandi

Musica classica, colonne sonore e compositori contemporanei

29. 1. 2024

Antonio Saccone intervista il pianista Alessandro Vena, che illustra il programma presentato in un recente concerto presso l'Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, prima di riflettere su una serie di temi legati alla musica classica, come il ruolo dei compositori noti al grande pubblico per le colonne sonore dei film e di quelli attivi nel contesto contemporaneo (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 29.1.2024).

6 min

Antonio Saccone intervista il pianista Alessandro Vena, che illustra il programma presentato in un recente concerto presso l'Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, prima di riflettere su una serie di temi legati alla musica classica, come il ruolo dei compositori noti al grande pubblico per le colonne sonore dei film e di quelli attivi nel contesto contemporaneo (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 29.1.2024).

Calle degli orti grandi

Parliamo di tennis

29. 1. 2024

Antonio Saccone intervista Riccardo Riosa di Tennis Stars a proposito degli Australian Open, vinti in ambito maschile dall'italiano Jannik Sinner, di tennis e degli altri sport con la racchetta, inclusa un'interessante disciplina emergente chiamata snow-tennis (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 29.1.2024).

12 min

Antonio Saccone intervista Riccardo Riosa di Tennis Stars a proposito degli Australian Open, vinti in ambito maschile dall'italiano Jannik Sinner, di tennis e degli altri sport con la racchetta, inclusa un'interessante disciplina emergente chiamata snow-tennis (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 29.1.2024).

Calle degli orti grandi

Ariel Haddad, rabbino capo della Slovenia e coordinatore del Museo della Comunità ebraica di Trieste “Carlo e Vera Wagner” – “Il futuro ha bisogno di basi solide”

27. 1. 2024

Nella settimana di celebrazioni del Giorno della Memoria, abbiamo sentito telefonicamente Ariel Haddad, rabbino capo della Slovenia e coordinatore del Museo della Comunità ebraica di Trieste “Carlo e Vera Wagner”, luogo che ha come obiettivo fare il punto sulla storia della presenza ebraica a Trieste. Una chiacchierata per cercare di capire non solo la storia ma soprattutto il presente in cui viviamo, minato da una regressione del linguaggio e del pensiero, e dall’antisemitismo culturale. Una chiacchierata per iniziare a comprendere la sua storia millenaria e capire che l’ebraismo oggi può offrire molti spunti di riflessione sul presente.

20 min

Nella settimana di celebrazioni del Giorno della Memoria, abbiamo sentito telefonicamente Ariel Haddad, rabbino capo della Slovenia e coordinatore del Museo della Comunità ebraica di Trieste “Carlo e Vera Wagner”, luogo che ha come obiettivo fare il punto sulla storia della presenza ebraica a Trieste. Una chiacchierata per cercare di capire non solo la storia ma soprattutto il presente in cui viviamo, minato da una regressione del linguaggio e del pensiero, e dall’antisemitismo culturale. Una chiacchierata per iniziare a comprendere la sua storia millenaria e capire che l’ebraismo oggi può offrire molti spunti di riflessione sul presente.

Calle degli orti grandi

Eliahu Alexander Meloni, rabbino capo della Comunità ebraica di Trieste e del FVG – “Si deve arrivare al Giorno della Memoria lavorando gli altri 364 giorni”

27. 1. 2024

Nella settimana di celebrazioni del Giorno della Memoria, siamo stati accolti da Eliahu Alexander Meloni, rabbino capo della Comunità ebraica di Trieste e del Friuli Venezia Giulia, per parlare di memoria ma soprattutto di presente. Molti i temi affrontati tra i quali le pietre d’inciampo, i giovani, l’antisemitismo, il dialogo come un confronto che deve avere alla base il rispetto delle identità.

14 min

Nella settimana di celebrazioni del Giorno della Memoria, siamo stati accolti da Eliahu Alexander Meloni, rabbino capo della Comunità ebraica di Trieste e del Friuli Venezia Giulia, per parlare di memoria ma soprattutto di presente. Molti i temi affrontati tra i quali le pietre d’inciampo, i giovani, l’antisemitismo, il dialogo come un confronto che deve avere alla base il rispetto delle identità.

Calle degli orti grandi

Oleg Mandić – “L’odio non serve: è stupido!”

27. 1. 2024

Oleg Mandić entrò nel lager di Auschwitz a soli 11 anni come prigioniero politico, assieme a sua madre e a sua nonna; e assieme a loro ne uscì il 2 marzo 1945, per ultimo, mentre il cancello si chiudeva alle sue spalle e davanti a lui si apriva una nuova vita. Ha sempre dichiarato che la sua sopravvivenza è stata dettata per l’80% dalla fortuna, il 15% dall’amore materno e il 5% per doti personali quali l’adattabilità e la capacità di rendersi invisibile di un bambino. In occasione del Giorno della Memoria abbiamo parlato della sua esperienza, della vita e di quel 27 gennaio 1945 che, come dice lui: “È il mio compleanno! Sono rinato il 27 gennaio 1945!”

13 min

Oleg Mandić entrò nel lager di Auschwitz a soli 11 anni come prigioniero politico, assieme a sua madre e a sua nonna; e assieme a loro ne uscì il 2 marzo 1945, per ultimo, mentre il cancello si chiudeva alle sue spalle e davanti a lui si apriva una nuova vita. Ha sempre dichiarato che la sua sopravvivenza è stata dettata per l’80% dalla fortuna, il 15% dall’amore materno e il 5% per doti personali quali l’adattabilità e la capacità di rendersi invisibile di un bambino. In occasione del Giorno della Memoria abbiamo parlato della sua esperienza, della vita e di quel 27 gennaio 1945 che, come dice lui: “È il mio compleanno! Sono rinato il 27 gennaio 1945!”

Calle degli orti grandi

Anna Krekic, conservatrice della Risiera di San Sabba – Monumento Nazionale: “Immergersi nella storia attraverso le voci e le immagini ma con il rigore storico”

27. 1. 2024

Nella settimana di celebrazioni del Giorno della Memoria, siamo andati a Trieste ad incontrare la dottoressa Anna Krekic, coordinatrice della Risiera di San Sabba – Monumento Nazionale. Un luogo in cui la memoria è custodita e diffusa attraverso l’esposizione museale permanente e arricchita da nuovi studi e ricerche. In calendario fino al 9 giugno, la mostra “7 dicembre 1943: destinazione lager” – data in cui partì il primo dei molti convogli di deportati razziali diretti ad Auschwitz da Trieste. In occasione dell’ottantesimo anniversario di questo drammatico evento, la mostra ne ricostruisce le vicende, illustrando ai visitatori i risultati di un'imponente ricerca che per la prima volta le analizza in dettaglio, facendoci anche conoscere con esattezza i nomi dei 157 deportati noti.

11 min

Nella settimana di celebrazioni del Giorno della Memoria, siamo andati a Trieste ad incontrare la dottoressa Anna Krekic, coordinatrice della Risiera di San Sabba – Monumento Nazionale. Un luogo in cui la memoria è custodita e diffusa attraverso l’esposizione museale permanente e arricchita da nuovi studi e ricerche. In calendario fino al 9 giugno, la mostra “7 dicembre 1943: destinazione lager” – data in cui partì il primo dei molti convogli di deportati razziali diretti ad Auschwitz da Trieste. In occasione dell’ottantesimo anniversario di questo drammatico evento, la mostra ne ricostruisce le vicende, illustrando ai visitatori i risultati di un'imponente ricerca che per la prima volta le analizza in dettaglio, facendoci anche conoscere con esattezza i nomi dei 157 deportati noti.

Calle degli orti grandi

It's movie time

26. 1. 2024

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, si è parlato delle nomination agli Oscar 2024.

12 min

Con Francesco Ruzzier, critico cinematografico, si è parlato delle nomination agli Oscar 2024.

Calle degli orti grandi

Libri d@mare

26. 1. 2024

Dalla saggistica alla narrativa. Dopo alcune monografie, Federico Bianca si propone per la prima volta al pubblico con "Riscatto" (Felici Edizioni), un'antologia di racconti nei quali confluiscono tutte le sue passioni: la letteratura, il cinema, la musica, i fumetti.

14 min

Dalla saggistica alla narrativa. Dopo alcune monografie, Federico Bianca si propone per la prima volta al pubblico con "Riscatto" (Felici Edizioni), un'antologia di racconti nei quali confluiscono tutte le sue passioni: la letteratura, il cinema, la musica, i fumetti.

Calle degli orti grandi

Il Carnevale di Venezia 2024: ce lo presenta il direttore artistico, Massimo Checchetto

25. 1. 2024

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

8 min

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Calle degli orti grandi

Matteo Corradini ci racconta "Eravamo il suono", il suo ultimo libro

25. 1. 2024

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

10 min

Il meglio delle interviste proposte nell'arco della settimana a "Calle degli orti grandi". Gostje v jutranji razvedrilni oddaji "Calle degli orti grandi".

Calle degli orti grandi

Eurovision 2024: ecco Raiven

22. 1. 2024

A pochi giorni dall'uscita del singolo "Veronika", Antonio Saccone intertvista Raiven, rappresentante slovena all'Eurovision Song Contest 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

1 min

A pochi giorni dall'uscita del singolo "Veronika", Antonio Saccone intertvista Raiven, rappresentante slovena all'Eurovision Song Contest 2024 (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

Calle degli orti grandi

Udinese Milan, riflessioni del Lunedì

22. 1. 2024

Udinese Milan, partita di calcio di Serie A, ha fatto molto discutere, sia per il risultato, 3-2 in favore degli ospiti al termine di una gara combattuta, che per fenomeni extra-sportivi, come gli insulti a sfondo razzista rivolti al portiere Mike Maignan. Antonio Saccone, presente in tribuna stampa, e Stefano Lusa, presente in curva, hanno riflettuto sulla partita, prima di analizzare velocemente gli Australian Open di tennis maschile (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

24 min

Udinese Milan, partita di calcio di Serie A, ha fatto molto discutere, sia per il risultato, 3-2 in favore degli ospiti al termine di una gara combattuta, che per fenomeni extra-sportivi, come gli insulti a sfondo razzista rivolti al portiere Mike Maignan. Antonio Saccone, presente in tribuna stampa, e Stefano Lusa, presente in curva, hanno riflettuto sulla partita, prima di analizzare velocemente gli Australian Open di tennis maschile (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

Calle degli orti grandi

Ecco Dante, un film di Pupi Avati

22. 1. 2024

Martedì 16 Gennaio 2024 presso l'Istituto Italiano di Cultura a Lubiana è stato proiettato "Dante", film di Pupi Avati con Sergio Castellitto. Attraverso la cooperazione tra il regista e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di Roma, la pellicola sarà proiettata in varie nazioni con lo scopo di promuovere la figura del Sommo Poeta. In occasione dell'evento in Slovenia, Antonio Saccone ha intervistato Valentina Jeromela Petaros della Società Dante Alighieri di Capodistria, che ha presentato il film (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

2 min

Martedì 16 Gennaio 2024 presso l'Istituto Italiano di Cultura a Lubiana è stato proiettato "Dante", film di Pupi Avati con Sergio Castellitto. Attraverso la cooperazione tra il regista e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale di Roma, la pellicola sarà proiettata in varie nazioni con lo scopo di promuovere la figura del Sommo Poeta. In occasione dell'evento in Slovenia, Antonio Saccone ha intervistato Valentina Jeromela Petaros della Società Dante Alighieri di Capodistria, che ha presentato il film (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

Calle degli orti grandi

Second order reality: da Lubiana al Maxxi di Roma

22. 1. 2024

Antonio Saccone intervista Carola Bonfili, autrice della mostra "Second order reality", esposta presso la Galleria Aksioma di Lubiana. Dopo una tournee internazionale, il progetto diventerà parte delle collezioni del Museo Maxxi di Roma. All'iniziativa partecipano anche la Fondazione Smart, il Ministero della Cultura, l'Italian Council, Daniela Cotimbo, Ilaria Gianni e Lorem (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

6 min

Antonio Saccone intervista Carola Bonfili, autrice della mostra "Second order reality", esposta presso la Galleria Aksioma di Lubiana. Dopo una tournee internazionale, il progetto diventerà parte delle collezioni del Museo Maxxi di Roma. All'iniziativa partecipano anche la Fondazione Smart, il Ministero della Cultura, l'Italian Council, Daniela Cotimbo, Ilaria Gianni e Lorem (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

Calle degli orti grandi

La Slovenia premia le ingegnere

22. 1. 2024

Antonio Saccone intervista Nina Krmac, nominata per il premio di Ingegnera Slovena dell'Anno, assegnato a Ljupka Vrteva, ingegnera slovena di origini macedoni (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

1 min

Antonio Saccone intervista Nina Krmac, nominata per il premio di Ingegnera Slovena dell'Anno, assegnato a Ljupka Vrteva, ingegnera slovena di origini macedoni (CALLE DEGLI ORTI GRANDI, 22.1.2024).

RTV 365
Mobilna aplikacija
Prenesite iz Trgovine Play